martedì 23 agosto 2011

21 agosto 2011

La notte tra il sabato e la domenica alla GMG è una grande festa. Trovi sempre qualcuno che canta, che balla. Alcuni ne approfittano per le confessioni, per un dialogo prolungato con un sacerdote, con un religioso. A piccoli gruppi si condivide l'ascolto della Parola e si racconta l'esperienza condivisa. C'è chi non va neppure a dormire ma noi ad uno ad uno cediamo alla fatica e ci addormentiamo. Don Roberto si alza alle 4.30. I concelebranti alla Messa con il Papa possono presentarsi fin dalle ore 5.00 per prendere posto davanti al grande palco, così insieme a don Giuseppe Maggioni, un suo compagno di ordinazione, si aggrega alla fiumana di sacerdoti che silenziosamente (forse anche perché un po' addormentati?) raggiunge l'ingresso all'area loro riservata. Intorno alle 6.45 ci manda questo messaggio: "Buongiorno a tutti. Sono già tra i concelebranti ( a destra dell'altare secondo settore quarta fila). Vi auguro una buona celebrazione. Ringraziamo insieme per il dono di questi giorni. Pregate per me. A dopo".

Nessun commento:

Posta un commento